Realist Artist

Lorenzo Bartolini

Pin
Send
Share
Send
Send




Prvi put ikada, originalni mermer Nimfa Arnina autor Lorenzo Bartolini (1777-1850), prvi put izložen javnosti 18. novembra do 8. februara 2015. godine, u pratnji svoje lijepe gipsane gitare, u vlasništvu Akademske galerije, vraćen nakon nekoliko desetljeća deponiranja u Gradskom muzeju u Pratu, a zajedno sa neki dokumenti su imali za cilj da dočaraju složenu istoriju rada da Bartolini, u ovoj verziji, pokazuje posvećenost Giovanniju degli Alessandriju, vodećoj figuri u kulturnom životu florentinaca u ranom devetnaestom stoljeću.


Mermer i kreda vode predanost Lorenca Bartolinija, Johna Alessandrija, predsjednika Akademije likovnih umjetnosti, koji je kipar okrenuo 1825. godine u nadi da će tada postati Katedra za skulpturu. Bartolini je, međutim, bio u dubokom sukobu sa akademskim Florentinima koji su slabo tolerisali rigidan pristup nastavi, iako se sada smatrao jednim od najznačajnijih skulptora tog vremena, ali nije uspio da dobije ovaj zadatak koji je dobio umjesto Stefano Ricci, neoklasični. skulptor manje poznatog, ali dobro integriran u akademski.
Samo 1839. godine Bartolini je imao željenu akademsku dužnost kao profesor kiparstva i prijatelj Vittorio Fossombroni, istaknuti naučnik i ministar Velikog Vojvodstva Toskane, posvetivši sonet. Bartolini je rekao da je prijatelj u rimi, oboje s portretom.




Nel 1825 lo scultore Lorenzo Bartolini (1777-1850) scolpì la ninfa Arnina e la dedicò all'allora direttore della Galleria degli Uffizi e Presidente dell'Accademia delle Belle Arti Giovanni degli Alessandri. La speranza di Bartolini era di ottenere la cattedra di scultura, all'epoca vacante, presso l'Accademia.
Sicuramente Degli Alessandri, grazie al suo peso nella vita culturale fiorentina. Bartolini, zatim nel 1777, allora aveva 48 anni, la sua carriera, iniziata Firenze, lo aveva visto giovanissimo a Parigi. Nakon što je 1805. godine došlo do napuštanja Napoleona, napustio je Louvre, a potom je otišao u Bonaparte. Grazie alla sua protezione, e alla fiducia accordatagli dalla sorella di questi Elisa Baciocchi, Bartolini aveva ottenuto nel 1807 la direzione della scuola di scultura dell'Accademia di Carrara. La grande fortuna riscossa nel periodo napoleonico non gli spianarono però la strada verso il riconoscimento accademico in patria. Trasferitosi a Firenze dopo la caduta di Napoleone incontrò una una forte ostilità, sia a causa delle sue idee di acceso bonapartista, che per la continua vena polemica che pratagnava le sue posizioni.
Rifiutato dall'ambiente accademico lavorava per lo più per i ricchi committenti stranieri realizzando soprattutto busti che ricevevano un alto apprezzamento.
Desideroso tuttavia di vedersi riconosciuto anche al živo ufficiale, Bartolini nel 1825 scolpì la delicatissima Ninfa d'Arno, detta Arnina, perfetta nella sua naturalezza espressiva, ma fuori dai canoni accademici che continuavano a copiare pedissequamente i modelli antichi. La Ninfa Arnina l'inno a quel “bello naturale”Il il Bartolini intendeva essere il principale scopo della creazione artistica. L'Arnina, un delle prime sculture a figura intere realizira dopu il rientro a Firenze, a razmatra se delle sue più belle e riuscite creazione ed a sicuramente eccelsa per la naturalezza del gesto e dell'espressione pratim da una pur studiatissima composizione.
La bellezza dell ' tArnina tuttavia non uvjeriti i membre dell'Accademia e la cattedra di scultura fu assegnata a Stefano Ricci, artista neoclassico, assolutamente sukladan al gusto tradizionale e ben integrato nell'ambito accademico.
Bartolini ebbe la sua rivincita solo nel 1839 quando a sessantadue anni finalmente ottenne il riconoscimento accademico con la nomina professore di Scultura. Ricorda il suo allievo Dupre tprese posedo delle scuola modo di conquistatore. Bandì lo studio delle statue, e restrinse tutto il sistem dell'insegnamento alla sola imitazione della natura… ”
L ' tArnina fu, dopo il 1825, replicata u raznovrsnoj kopiji dal Rocchi, scultore carrarese, collaboratore di Bartolini, priča o skopo preparatu u modelu di gesso.
Il ritrovamento
Nonostante le diverse verzije u marmo documentate, il destino dell'Arnina, e delle sue “sorelle”U marmo je stato travagliato, tanto si erano perdute le tracce di tutti gli esemplari.
La statua in marmo raffigurante La Ninfa Arnina U središtu grada nalazi se pretežno mjesto u Galeriji Akademije u Firenci, 21. studenoga 2014. i 2. kolovoza 2015. Ljepotica, prezime, fetura, rinvenuta u privatnoj privatnoj kući u studiju John Kenworthy-Browne, st. per la prima volta al pubblico.
Inseeme al marmo se nalazi u centru grada, u blizini je i galerija za odrasle. Il marmo, realizazato da Lorenco Bartolini, riporta una dedica a Giovanni degli Alessandri, celebre personaggio del primo Ottocento nella vita culturale di Firenze.

Pogledajte video: Lorenzo Bartolini - TAPIS ROULANT videopoesia (April 2020).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send