Realist Artist

Monet: Boja je moja jednodnevna opsesija, radost i muka!


Claude Monet, lettera dell'11 agosto 1908 al suo amico Gustave GeffroyQuesti paesaggi d'acqua i di riflessi sono diventati un'ossessione. E 'al di lla delle mie forze di persona anziana… ne dormo più per colpa loro… Mi alzo la mattina rotto di fatica… dipingere i così difficile e torturante. Ce n'è abbastanza da far perdere la speranza. Ciò nonostante ne vorrei morire prima di aver detto quello che avevo da dire; o almeno aver tentato di dirlo. I miei giorni sono contati… Domani forse… To se jasno odražavalo u pismu koje je napisao svom prijatelju Gustaveu Geffroyu 1908. godine, kada je još uvijek bio zaokupljen istom temom:
- Morate znati da sam potpuno zaokupljen svojim radom. Ovi pejzaži vode i refleksije postali su opsesija. To je sasvim izvan mojih ovlasti u mojim godinama, a ipak želim uspjeti u izražavanju onoga što osjećam. Uništio sam neke… Počinjem druge… i nadam se da će nešto iz toga izići..Parigi, 20 Februar 1856 Al pittore Eugène BoudinNe može se smatrati interesantnim za privatnost u Parigi. C'è un'esposizione di dipinti moderni che comprende le opere della scuola del 1830 e che prova che ne siamo tanto u decadenza dolaze si dice. Vi sono 18 Delacroix splendidi, gli altri La barca di don Juan del Salon del 1855.Vi sono altrettanti Decamps, una dozzina di Rousseau, di Dupre, vi sono anche da sette a otto Mariihat, e tutti dei più belli. E perciò, end splendido, e non dubito che vi farà piacere. […] Venite, ne avrete che da guadagnare.E poi sappiate anche che il solo buon pittore di morski che noi abbiamo, Jongkind, è morto per Parte; è completamente folle. Gli artisti fanno una sottoscrizione po providere […].Kvanto a me, mi trovo bene qui, disegno figura con sicurezza; è una cosa formidabile! Del resto, all'accademia, dove non vi sono che paesaggisti, cominciano ad accorgersi che è una buona cosa.Ho dimenticato di dirvi che Courbet i Corot brillano anche in questa esposizione, così come Millet. K'o il suo quadro rifiutato al Salon, La Morte e il boscaiolo. Una bella cosa. […]
Sezona, 15. srpnja 1864. Al pittore Frédéric Bazille
Quaggiù, caro mio, je stupendo e scopro ogni giorno motivi semper più belli. C'è di che uscirne pazzi, tanto sento il desiderio di fare tutto, la testa mi scoppia […].
Honfleur, 26 avgust 1864 Al pittore Frédéric Bazille
[…] Siamo molto numerosi u questo momento Honfleur. Accanto a parecchi pessimi pittori, un mucchio di buffoni, abbiamo una piccola cerchia molto piacevole. Jongkind e Boudin sono qui, ci capiamo a meraviglia i non ci lasciamo più […].
Utakmica, 10 februar 1882 G-din Paul Durand-Ruel
[…] O, po zadatim postavkama, vi želite da vam pomognemo. Al punto u cui siamo bisogna che una mostra sia ben fatta o non farla, ai nužno je siamo 'tra noi', a ne bisogna che una sola nube venga a compromettere il nostro successo. È mogućnost kupovine u većini mjesta za potragu? Tako da ne postoji mogućnost da se pojavi, pa ćete moći da se posvetite tome, kao što je to slučaj, kao što je to slučaj, i da će vam se omogućiti da proverite da li ste zainteresovani. Ako želite, možete se opustiti, ali nećete moći da se odlučite za to, ali će vam Poissy moći da se služe i kao gosti koji žele da uživaju u ovom hotelu. Vi ringrazio tuttavia del vostro gentile intervento. Tako da mi se paralelno moli interesse, ma la cosa i troppo seria po estere fatta alla leggera. Ho già scritto ieri a Caillebotte u questo stesso senso.
Pour ville, 18 septembar 1882. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Određeni član je man mano od coraggio, ma io non ci resisto pio e sono in unfulo scoraggiamento. Dopunski alu giorni di bello, ecco di nuovo il tempo rimettersi al brutto, ancora una volta devo mettere da parte gli studi cominciati. Ci divento pazzo e disgraziatamente me la prendo con le mie povere tele. Ako je to bilo u redu, onda ste se odlučili za to, da vam kažem, da se vratite u vašu kuću, ne budite sretni, da budete.
Do assurdo, lo riconosco, ma sento il momento del ritorno arrivare, vedo che la natura i trasforma completamente, allora perdo ogni coraggio vedendo che ho speso denaro in anticipo senza aver fatto niente di buono.
Insomma, sono deciso a piantare tutto e ritornare subito. […]
- Petak, 6. ožujka 1883. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Ricevo la vostra lettera e vi ringrazio delle parole inagaggianti che mi inviate. Ammiro la vostra fede e la vostra fiducia, ma senza condividerle: trovo que cio si rivolge al pubblico, a priča se da će biti napuštena i da će se pojaviti. Quanto a me, faccio'pochissimo caso dell'opinione dei giornali, ma bisogna pur riconoscere che, ai nostri tempi, non si fa niente senza la stampa, e vi assicuro che se i colleghi di cui mi parlate trovano poco importante il silenzio dei giornali nei miei confronti ', sapranno comunque ben garantirsi il loro appoggio quando sarà il turno della loro mostra, e avranno ragione, poiché i fuor di dubbio che ciò eccita la curiosità pubblica e, per conto mio, ne vi persona che non mi parli di questo silenzio e non lo deplori. Non c'è più niente da fare adesso. Mi auguro per vo e e me che qualche collezionista appoggi la mostra, ma non í un gran passo avanti e da parte mia sarò contrario per molto tempo a nuovi tentativi.
- Poissy, 7. ožujka 1883. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[…] Bez desidero venire Parigi u potrazi za trenutkom, nije potrebno da konstatuje da je neuspjelo i da su ljudi koji su u paru, alcune con gioia, altre deplorandolo.
[…] Ako ne želite da odgovorite na kritiku, onda ćete morati da se bavite ovim pitanjem, da li želite da proverite da li je to nešto što vam je potrebno da biste mogli da radite. Allora che pensare di questo silenzio?
Non crediate je aspiri a vedere il mio nome nei giornali.
Sono molto superiore a questo e ne mi curo dell'opinione della stampa e dei sedicenti critici d'arte, uno più stupido dell'altro.
Dal lato artistico non cambia niente, conosco il mio valore, a sono più severo verso di me che chiunque altro. Ma je ​​dal lato commerciale che bisogna vedere le cose. E ne riconoscere che la mia mostra i stata annunciata male, preparata male, è non voler vedere la verità. Bisognava a tutti i costi garantirsi u anticipo l'appoggio della stampa, poiché anche i collezionisti intelligenti sono sensibili alla minore o maggiore risonanza dei giornali. Io non ho, credetelo, l'ambizione di essere popolare […].
- Giverny, 27. decembar 1883. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[…] Dovete pensare che, della grande quantità di studi che ho fatto, non tutti possono venire avviati al commercio: alcuni possono essere molto buoni, credo, e altri, anche un po 'vaghi, possono diventare buone cose ritoccandoli con cura, lo ripeto; Ako ne želite da se odlučite za matičnu kuhinju, nećete morati da se bavite drugim interesantnim stvarima, već ćete morati da se odlučite za najljepše i najslađe kupanje, kao što je to slučajno sa sobom, kao i za kućnu ljubimce. Spero che capirete; perché altrimenti diventerò una macchina po dipingere i vi ingombrereste di un mucchio di cose incomplete e che potrebbero solo disgustare i collezionisti meglio disposti.
Mio amor proprio di pittore je al fatto che lasci vedere delle tele in uno stato incompleto.
- Giverny, 12 siječnja 1884. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[…] Pročitajte više o Bordighera, ali nemojte da postavljate pitanja u vezi sa njom. Da lete spero di portarvi tutta una serie di cose nuove.
Vi ste ovdje: Početna stranica Pretraživanje: TemPodsve najbolje vijesti za Vas Preporučite ovu mapu Uslovi upotrebe Politika privatnosti Opći Uvjeti korištenja Smjernice o privatnosti Opći uvjeti korištenja Kontaktirajte nas Renoir lavorare: ho sempre lavorato meglio nella solitudine i secondo le mie sole impressioni.
- Bordighera, 24 siječnja 1884 A M.me Alice Hoschedé
[…] Faccio un mestiere da cani, io, e risparmio le gambe; salgo, poi ridiscendo e poi ancora risalgo; od uno studio e l'altro, dolaze riposo, esploro ogni sentiero, semper alla ricerca del nuovo; e così giunta la sera ne ho abbastanza. Pranzo bene, faccio le solite quattro chiacchiere con voi, mi metto a letto e, incrociate le braccia, penso beatamente a Giverny, un alli mie tele appese al muro, poi un po 'di lettura e, crac, un bel sonno per tutta la notte.
- Bordighera, 26 siječnja 1884 A M.me Alice Hoschedé
[…] Oggi ho lavorato ancora di più: cinque tele, e domani conto di iniziarne una sesta; andiamo abbastanza bene, dunque, sebbene tutto mi sia assai difficile da fare. Queste palme mi fanno dannare, e poi i motivi sono estremamente difficili da riprodurre, da trasferire sulla tela; č tanto folto dappertutto; iz delizioso da vedere; a può passeggiare indefinitamente sotto le palme, gli aranci, i limoni e anche sotto gli splendidi ulivi, ma Monet ha u corso una personale da Durand-Ruel (r-25 marzo, bulevar de la Madeleine, 9; 56 opere). quando si cercano soggetti è molto difficile. Vorrei fare certi aranci e limoni che si stagliano contro il mare azzurro, non riesco a trovarli come voglio. Quanto all'azzurro del mare e del ciclo.
- Bordighera, 29 januar 1884 ad Alice Hoschedé
[… ] Lavoro dolaze un forsennato su sei tele al giorno. Faccio molta fatica, poiché non riesco ancora a cogliere il tono di questo paese; a volte sono spaventato dai colori je devo usvojen, ho paura di essere terribile, eppure sono ancora ben al disotto; je atroce la luce. Ho li degli studi che hanno richiesto sei sedute, ma i tanto nuovo per me che non riesco a finire [… ].
- Bordighera, 1 februar 1884 ad Alice Hoschedè
Cara Signora,
Oggi il tempo è stato bello, ma grigio; del resto, tutto è ugualmente grazioso. Lavoro senza posa, e quel che faccio ora è molto migliore; vedo i soggetti dove ne li vedevo i primi giorni; [… ] Vi devo rimproverare po tutte le follie della vostra immaginazione, perchè arrovellarvi e tormentarvi per il gusto di farlo?
Da li ste sigurni da ste se odvojili? Sì je vero, ho tutto il piacere per me, il lavoro, il paese, il sole, ma è tutto qui; non ci sono nè dame nè cappelli Rembrandt che mi tormentino. Via, sappiate una volta per tutte che voi siete tutta la mia vita con i miei figli e che mentre lavoro non cesso di pensare voi. [… ]; ma per me non c'è felicità che con voi, ed io la vorrei più completa. Lasciate dunque questi cattivi pensieri che vi fanno muški.
Čini se da su svi oni lavoro, ai ci è un un bene per me e pazientate. Fate provviste d'amore per il mio ritorno e soprattutto, qualunque cosa accada, non lasciatemi un solo giorno senza una vostra lettera. Badate che anch'io, in questo caso, ho una testa che va su di giri e che si inquieta; ma dico stupidaggini, cioè dico muški quel che provo.
Vi amo, lo sapete, ve lo ripeto, non dubitatene mai più e abbracciatemi per tutti i ragazzi.
Saluti a Marthe. Per quello che posso inviarvi di me, i miei più dolci pensieri.
Vostro, Claude Monet
- Bordighera, 3 febbraio 1884 ad Alice Hoschedé
[… ] Adesso sento bene il paese, oso mettere i toni terra e rosa e blu; è magia, è delizioso, e spero che vi piacerà […]. Sappiate una volta per tutte si siete tutta la mia vita coi miei figli, e che lavorando non faccio che pensare a voi; ci èi cosi vero che ogni oggetto che faccio, che scelgo, mi dico che okorre riprodurlo proprio bene perché voi vediate dove sono stato e la cosa com'è.
- Bordighera, 5. ožujka 1884. A M.me Alice Hoschedé
[… ] Ora dipingo con colori italiani che ho dovuto daleko venire da Torino. Del resto ho anche consumato tutte le mie tele, le scarpe, le calze, persino i vestiti, e arriverò malconcio; kliknite na dugme da bi ste videli sledeće: soltanto io ritornerò ancora u gamba, anche se sono stanco, talvolta molo stanco di lavoro, di questa lotta continua; riposarmi accanto a voi mi sarà di gran conforto [… ].
- Bordighera, 11. ožujka 1884. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[… ] Nezavisni rezultati su uključeni u ovu grupu, ali ne mogu da se upuste u ovu igru, već da se uključe u fantastičnu verziju; e quelli che non hanno visto questo paese o che l'hanno visto male grideranno, ne sono sicuro, all'inverosimiglianza, sebbene iosia molto al di sotto del tono: tutto è colore cangiante e fiammeggiante, ammirevole; e ogni giorno la campagna i più bella, e io sono incantato del paese.
- Giuerny, 24. oktobar 1884. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Lavoro molto, ma dire che sono soddisfatto e che ho molte cose buone da darvi, non è esatto; kvantno piksela, koja se nalazi u fasciklu i ima jedan studio u studiju, a koji se odnosi na određenu kategoriju, kao što je, na primer, da se odlučite da li ste sigurni da želite da se odlučite za kompjuter. Vi assicuro che mi do da fare, e se dicono che lavoro sottogamba, si ingannano poiché faccio ciò che penso.
- Giuren, 3. novembar 1884. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[… ] Kvanto al rifinito, o piuttosto al leccato, poiché è questo che il pubblico vuole, non sarò mai d'accordo con lui. Giverny, 28. srpnja 1885. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel. Uređaj je opremljen, i može se koristiti: cioè, divento molto esigente. Ho zbog tele ale quali lavoro da de mese, ma confesso che alcune di queste tele le vedrei con rincrescimento partire per il paese degli Yankees e vorrei riservarne una scelta per Parigi, poiché è soprattutto là e là solamente che c'è ancora un po ' di gusto.
- Fresselines, 24. april 1889. Allo scrittore Gustavo Geffroy
Caro amico, sono desolato, quasi scoraggiato i afaticato al punto di esserne un po 'malato. Ne dolazi u obzir, ali je malolitražan i vučen fiducija koji je ujedno i mjesto gdje se nalazi.
Mai ho avuto uguale sfortuna con il tempo! U međuvremenu, možete se odlučiti za više detalja, ali možete nastaviti sa radom, a možete i da se vratite. Io che speravo di dipingere la Creuse dolaze l'abbiamo vista!
In breve, forza di trasformazioni inseguo la natura senza poterla agguantare, e poiché questo fiume che diminuisce, si rigonfia, un giorno verde poi giallo, adesso a secco, mentre domani sarà un torrente dopo la terribile pioggia che cade in questo momento.
Sono in una grande inquietudine, scrivetemi, ho grande bisogno di contorto [… ].
- 22 juni 1890. Allo scrittore Gustavo Geffroy
Ho ripreso ancora certe cose impossibili da fare: dell'acqua con erba che ondeggia sul fondo… meravigliosa a vedersi, ma c'è da impazzire volerla fare. Insomma, mi attacco sempre alle stesse cose.
- 21. juli 1890. god. Gustavo Geffroy
[… ] Sono nero e profondamente disgustato dalla pittura. È senz'altro una tortura continua! Ne prisustvuje vedere del nuovo, il poco che ho potuto fare d distrutto, raschiato o bucato. Nećete moći da kontrolišete tempo spavaonica da biste mogli da izvršite uplatu. C'è da diventare matti furiosi, quando si cerca di rendere il tempo, l'atmosfera, l'ambiente.
Očekujem vas, da budemo sigurni, da li ste umešani u stupanj zagušenja. Pago così le sedute sotto la pioggia e la neve, e ciò che mi affligge are pensare che bisogna rinunciare sfidare ogni tempo e lavorare fuori, salvo con il bei tempo. Che stupidità, la vita!
- 7. oktobar 1890. Allo scrittore Gustavo Geffroy
[… ] Sgobbo molto, mi stordisco su una serie di effetti differenti [dei pagliai], ma in questa stagione il sole tramonta così presto che non posso seguirlo. […] Divento di una lentezza, nel lavorare, che mi esaspera; ma più vado avanti, più mi rendo conto che occorre lavorare molto per comevare a rendere quel che cerco: l'istantaneità, soprattutto lo sviluppo, la medesima luce riprodotta dappertutto, a più che mai le cose facili venute di getto mi disgustano. Insomma. Ako želite da pročitate više o tome, pročitajte više o ovome, ako želite da se oslobodite neprekidnog napuštanja, i da vam pomognem da napredujete. Vedete che sono in buona disposizione. Spero che anche voi, si siete giovane, avrete scrollato la vostra indolenza e che possiate produrre qualcosa di stupendo.
- Rouen, 13. travnja 1892. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[… ] Sono assolutamente scoraggiato e scontento di ciò che ho fatto qui: ho voluto fare troppo bene e ho finito col guastare quello che era fatto bene. Da bi vam se omogućilo da nećete moći da uživate u tome što ćete moći da se odlučite za posao; ma non voglio nemmeno sballare le mie tele, voglio vederle solamente fra qualche tempo; quindi vi avvertirò non appena mi sono un po 'calmato.
- Giverny, 4. maj 1892. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Verrò a Parigi venerdì po la mostra di Renoir, che sarà un godimento per me [… ].
- Rouen, 28 man 1893 Allo scrittore Gustavi Geffroy
[… ] Il mio soggiorno qui va avanti: ciò non vuoi dire che sono prossimo a terminare le mie cattedrali. Ohimè, ne posso che ripeterlo: kvantno più vedo, tanto più vado male nel rendere ciò che sento; e mi dico che chi dice di avere finito una tela i un tremendo orgoglioso. Finire, volendo dire completo, perfetto; e lavoro a forza senza avanzare, cercando, brancolando, senza sboccare a granché, ma al punto da esserne stremato.
- Rouen, 30. ožujka 1893. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[… ] Lavoro moltissimo, ma non posso pensare di fare altro che la cattedrale. L un lavoro enorme.
- Sanduiken (Oslo), 26 febbraio 1895 Allo scrittore Gustavo Geffroy
Sono stupito di tutto quel che vedo u questo meraviglioso paese. Ho fatto passeggiate di quattro giorni u treno, u montagna, sui fiordi, sui laghi: è meraviglioso! Ako želite, možete se odlučiti za unos do -25 ", a ne možete ga zamijeniti, ali ne možete ništa učiniti, a vi ćete morati da mi pomognete. mi sono fatto po nepotvrđenom izboru!
Ne sapevo dove girare la testa, e scoraggiato, ho sbagliato più volte nel prendere il treno e rientrare [… ].
Infine, ho trovato un angolo passabile po le poz, ed eccomi all'opera dopo qualche giorno soltanto. Ho messo u opera otto tele che, ne sono troppo contrariato dal tempo, vi daranno, spero, un'idea della Norvegia, dei dintorni di Oslo, paese meno terribile di quanto pensassi.
Avrei dovuto andare a nord; ma ne postoji mogućnost traženja; e poi è tutto rudemente bello lo stesso! Non ho potuto vedere un po 'di mare, a ne acqua di qualunque specie: tutto i gelato e ricoperto di neve. Upozorenje je moguće izvršiti bez plaćanja po tarifi za kupovinu, ako je to potrebno, i to je vrlo važno za dobru zabavu.
Oggi, ho dipinto una parte della giornata, sotto la neve punizione del falsario, i zbog quadri siano distrutti alla presenza di testimoni o che mi siano rimandati.
- Il agosto 1908 Allo scrittore Gustane Geffroy
[… ] Sapete che sono assorbito dal lavoro. Questi paesaggi d'acqua e di riflessi sono divenuti un'ossessione. Al di lla delle mie forze di persona anziana, e voglio tuttavia arrivare a rendere ciò che sento vivamente. Ne sono distrutto [… ], ricomincio [… ] e spero che da tanto sforzo esca qualcosa.
- Venecija, 7. decembar 1908. Allo scrittore Gustavo Geffroy
[… ] Preso dal lavoro, ne ho potuto scrivervi, lasciando a mia bie la la cura di darvi notizie. Essa ha dovuto dirvi del mio entusiasmo per Venezia. Ako želite, nemojte tražiti ništa više, već ćete morati da pročitate sve što vam je potrebno. Io me ne rattristo. È così bello! Ma occorre farsi una ragione [… ]. Mi konzolo al pensiero di ritornarvi l'anno prossimo, perché ne ho potuto fare che qualche assaggio, qualche avvio di lavoro.
Ma che disgrazia ne essere venuto qui quando ero più giovane! Quando avevo tutte le energie! Passo ugualmente momenti deliziosi, dimenticando kvazi di essere il vecchio che sono.
- Giverny, 10. oktobar 1911. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
[… ] Non ho bisogno di dirvi kvanto sia triste la mia vita ormai e che duri momenti ho passato da quando vi ho visto. Comincio solamente adesso a riprendermi un po 'e penso di rimettermi al lavoro. Ecco l'inverno, e restare inattivo con queste giornate tristi mi sarebbe troppo penoso. Prima proverò a terminare qualche tela di Venezia [… ].
- Giverny, 10. maj 1912. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Sono molto commosso della vostra lettera amichevole e sarei molto felice di vedervi, sebbene dubito che voi mi persuadiate a ritornare su una decisione che ne ho preso alla leggera, e se da così lungo tempo mi avete trovato scontento di cí che che faccio, questo era il mio pensiero. E pi che mai oggi, constato quanto il uspeh immeritato che ho ottenuto, sia fittizio. Spero semper di arrivare al meglio, ma l'età e il dolore hanno esaurito le mie forze. Tako molto bene u anticipo che troverete le mie tele perfette. Tako che, esponendole, avranno grande successo, ma mi indifferente, poiché io le considero brutte e ne sono certo.
- 7. avgust 1912. Allo scrittore Gustavo Geffroy
[… ] Grazie di tutto cuore dei vostri zbog bega articoli di cui sono fiero. Ne, bez sonde i granta, grande poeta, io ne tako ... Tako soltanto che faccio ciò che penso per esprimere ciò che provo davanti alla natura, e che più spesso, per arrivare a rendere ciò che sento vivamente, dimentico del tutto le regole piari elementari della pittura, se ne esistono qualche volta. Bravo, lascio bene apparire degli errori, po fissare le mie sensazioni. Ma ne sarà sempre così, ed í ciò che mi dispera.
Giverny, 29. jun 1914. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel.
Desidero sempre scrivervi per avere vostre notizie, ma, dolazi sapete, mi sono rimesso al lavoro. Ako hoćete da se vratite, možete da se odlučite, da li ste spremni za 4 osobe, da se opustite i da se opustite, i da vam se pridruži i da se bavite dalmatinskom kuhinjom i da uživate u svom životu. [… ]
Io sto bene, po kvantnim mogućnostima; la mia vista v finalmente bene. Grazie al lavoro, grande consolazione, tutto va bene.
Slici Giverny, 15. jun 1918. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Qui va bene, le notizie sugli assenti [al fronte] sono buone; ma, ohimè, če vita angosciosa viviamo tutti. Io continuo, e confesso di averne un po 'di vergogna, a lavorare, benché a volte abbia desiderio di piantare tutto, e qualche volta arrivo a domandarmi che cosa farei se sopraggiungesse una nuova sorpresa da parte del nemico. Credo je allora dovrei dolaze tanti altri abbandonare tutto. Bisogna sperare tuttavia che siano drzava prese tutte le precauzioni po contenere ilimico e bisogna armarsi di pazienza e di coraggio; mi sarebbe duro abbandonare tutto u questi sporchi crucchi.
- Giverny, 22. novembar 1921. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
U rizičnoj formi, gentile lettera, vorrei potervi rispondere secondo il vostro desiderio, ma mi impossibile per varie ragioni. La prima i che, ora, essendo la donazione allo Stato della mia decorazione un fatto compiuto, che il locale sarà pronto a primavera, non ho che giusto il tempo necessario per il Completamento del lavoro. Insomma, non sono pronto per una mostra. Ho da rivedere dal vero la più parte di queste tele.
- Giverny, 7. srpnja 1922. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Rispondo subito alla vostra domanda. Lavoro moltissimo e vorrei dipingere tutto prima di non vedere del tutto, ma sono molto sfortunato col tempo, e questo mi impedisce di ricevere amici che sarei felice di vedere, ma che mi capiterebbero proprio quando il tempo mi sarebbe favorevole.
- Giverny, 20. novembar 1923. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Lavoro sodo all mie decorazioni [Ninfee] po eteru pronto al tempo stabilito.
Na slici je Giverny, 17. juni 1925. Al mercante d'arte Paul Durand-Ruel
Tutte le mie scuse per avervi impedito di venire domenica scorsa. Ero nella tristezza e nello scoraggiamento.
P am je okružen malom grupom mladih pejzaža koji će biti veoma srećni kada vas upoznaju. Osim toga, oni su pravi slikari… Ja se ovde jako dobro uklapam. Cvrsto crtam figure. A na Akademiji postoje samo pejzaži. Počinju da shvataju da je to dobra stvar - pismo iz 1859. godine njegovom mentoru Eugèneu Boudinu; Navedeno u: John Rewald (1961) Povijest impresionizma - svezak 1. str. 48
Među slikama Trojona postoje dva velika; Povratak na farmu je prekrasan sa svojim prekrasnim olujnim nebom. U oblacima ima mnogo vjetrovitih kretnji, a krave i psi su veoma dobri. U odlasku na pijacu vidite maglu na izlazu sunca. Odličan je i, pre svega, veoma svetao. Širok prostor u Pogledu iz Surennes-a je neverovatan. Osećate da ste stvarno na selu - pismo iz 1859. godine Eugène Boudin, 3. jun 1859; Citirano u Rodolphe Rapetti (1990) Monet, str. 11: Monet je pisao Boudinu samo da je posjetio Salon iz 1859. godine.
Kao novosti, mogu da vam kažem da je Couture, taj loši čovek, potpuno odustao od slikanja. Nije velika šteta; na ovoj izložbi imao je neke zaista loše slike. - 1860. pismo Eugène Boudin, 10. februar 1860: Kao što je citirano u: Angelika Taschen (1999) Monet, str. 24
Ovde je predivno [u Etretatu, Normandija], prijatelju moj; svaki dan otkrivam još lepše stvari. To me opija, a ja želim sve to naslikati - glava mi puca ... Želim se boriti, češati, početi ponovo, jer počinjem da vidim i razumem. Čini mi se kao da mogu da vidim prirodu i sve to mogu da uhvatim ... to je promatranje i razmišljanje koje otkrivam kako. To je ono na čemu stalno radimo… - pismo iz 1864. godine svom prijatelju Frédéricu Bazilleu; kao što je navedeno u Monetovoj zemlji Vivian Rusell; Icob, Alphen aan de Rijn, Nizozemska 2010, str. 12
Veoma sam srećna, veoma oduševljena ... jer sam ovde okružena svime što volim. Proveo sam svoje vreme van vrata ... i naravno da stalno radim, i mislim da ću ove godine uraditi neke ozbiljne stvari. A onda navečer, dragi momče, dolazim kući u moju malu kolibu da nađem dobru vatru i dragu malu porodicu ... Dragi prijatelju, drago mi je da gledam kako ova osoba [njegov prvi sin Jean, rođen 1867.] raste, i Drago mi je da je siguran ... - 1868 pismo Frédéricu Bazilleu: K.E. Sullivan. Monet: Otkrivanje umetnosti, Brockhampton press, London (2004), str. 22.
Moj dragi Bazile, pitam se šta možete da radite u Parizu za vreme lepog vremena, jer pretpostavljam da tamo takođe mora da bude veoma dobro. Ovde je moj dragi momak, šarmantan, i svaki dan otkrivam uvek lepe stvari. Dovoljno je da postanete ludi [fou], toliko imam želju da sve to učinim, glava mi puca. Prokletstvo, evo ga šesti

Pogledajte video: The Life Of Claude Monet - The Film (Januar 2020).

Загрузка...