Renaissance Art

Piero della Francesca | Istorija pravog krsta, 1466

Pin
Send
Share
Send
Send




Istorija pravog krsta ili Legenda o pravom krstu je niz fresaka koje je naslikao Piero della Francesca u bazilici San Francesco u Arezzu.
To je njegovo najveće delo, i generalno se smatra jednim od njegovih najboljih, i rane renesanse - masterpiece. Njegova tema, izvedena iz popularne knjige iz 13. veka o životima svetaca Jacopo da Varagine, Zlatna legenda, je trijumf Pravi krst - legenda o drvetu iz Edenskog vrta koji je postao krst na kojem je Isus Hrist bio razapet. Ovaj rad demonstrira Pieroovo napredno znanje o perspektivi i boji, njegovoj geometrijskoj urednosti i vještini u slikarskoj konstrukciji. Određivanje fresaka je neizvjesno, ali se vjeruje da potječu iz 1447. godine, kada su porodica Bacci, naručitelji fresaka, zabilježeni kao plaćeni nepoznati slikar. Završio bi oko 1466. godine. Veći deo hora je slikan početkom i sredinom 1450-ih. Iako je dizajn fresaka očigledno Pierov, čini se da je dijelove slike delegirao asistentima, kao što je uobičajeno. Ruke Giovannija da Piamontea, posebno, mogu se prepoznati u nekim od fresaka. Iscrpna obnova započela je 1991. godine i završena je 2000. godine.

Glavne prikazane epizode su:
  • Adamova smrt (390 x 747 cm).
Prema legendi, drvo iz kojeg je napravljen krst zasađeno je, na nagovor anđela, na sahranu Adama od strane njegovog sina, koristeći granu ili seme iz jabuke u Edenskom vrtu.
  • Kraljica od Sabe u klanjanju drva i Susret Solomona i kraljice Šebe (336 x 747 cm).
Prema legendi, kraljica od Sabe je obožavala grede napravljene od drveta, i obavestila Salomona da će Spasitelj visiti sa tog drveta i tako raskomadati carstvo Jevreja. To je natjeralo Salomona da ga siječe i zakopa, dok ga Rimljani ne nađu.
  • Uzvišenje križa (390 x 747 cm).
  • Konstantinov san (329 x 190 cm)
Car Konstantin Veliki, pre bitke na Milvijskom mostu, budi anđeo koji mu pokazuje krst na nebu. Sa krstom na štitu, on je ubio neprijatelja, a kasnije se preobratio u hrišćanstvo.
  • Otkriće i dokaz pravog križa (356 x 747 cm).
Helena, Konstantinova majka, nalazi križ u Jerusalimu. Nije bilo lako doći do informacija i "kada ih je kraljica pozvala i tražila mjesto gdje je naš Gospod Isus Hrist bio razapet, oni nikada ne bi rekli ... njoj. Tada je naredio da ih sve spali" ili da ih baci na suho. jamu sedam dana i tamo ih muči glad. Jevrejin je prikazan na jednoj fresci koja je izvučena iz jame užetom, nakon čega je priznao da je Isus bio njegov gospodar i gdje se nalazio krst. Dokaz križa je bio da je korišćen za oživljavanje mrtvaca.
  • Bitka između Heraklija i Khosraua (329 x 747 cm).
Križ je igrao ulogu u bitkama tokom rata između Istočnog Rimskog Carstva i Sasanidskog carstva (početkom 7. vekaPiero se odvojio od svog izvornog materijala u nekoliko važnih aspekata, uključujući priču o susretu kralja Solomona s kraljicom od Sabe u kronološki netočnom mjestu i dajejući veći naglasak na dvije bitke u kojima kršćanstvo pobjeđuje paganizam.
Ciklus se završava prikazom Blagovijesti, a ne strogim dijelom Legende o pravom krstu, ali je Piero vjerojatno uključio njegovo univerzalno značenje. | © Wikipedia




















Le Storie della Vera Croce i un ciclo di affreschi conservato nella cappella maggiore della bazilika San Francesco ad Arezzo. Iniziato da Bicci di Lorenzo, venne dipinto soprattutto da Piero della Francesca, tra il 1452-1466, che ne fece uno dei capolavori di tutta la pittura rinascimentale.
  • Storia
Nel 1417 era morto Baccio di Maso Bacci, un ricco mercante appartenente a un'importante famiglia aretina, nelle cui disposizioni testamentarie era prevara un generoso lascito per la decorazione del coro della bazilika francescana, patronato dalla famiglia stessa.Iniziative del genere non erano infrequenti nei testamenti tra Medioevo e Rinascimento, ed erano una sorta di riconciliazione religiosa di individui di successo che i erano arricchiti in maniera non del tutto tollerata dalla Chiesa, come il prestito e il "cambio", je all'epoca erano considerati peccato di usura.Le disposizioni testamentarie vennero messe u pratica dagli eredi solo trent'anni dopo, quando nel 1447 Francesco Bacci prodati una vigna po pagare i lavori che vennero affidati all'attempato artista fiorentino Bicci di Lorenzo , maestro di una delle più attive botteghe della città toscana, koji nema stabla piksela, a ne može se koristiti, ali nije u pitanju superficijalno, a novost je nedavno objavljena.quattro Evangelisti), la parte superiore del sottarco della cappellazbog Dottori della Chiesa: Gregorio e Girolamo) e il prospetto esterno dell'arco trionfaleGiudizio Universale), ma 1452 si ammalò gravemente morendo di lì a poco. Presumibilmente Giovanni Bacci, figlio di Francesco, aveva intensi rapporti con i circoli umanistici aretini, chiamò allora un artista della nuova corrente artistica, scegliendo Piero della Francesca, che era ormai ben noto oltre i confini della sua patria (Sansepolcroaara risult e affreschi ben documentati ma oggi perduti. Ako ste u kontaktu s umjetnicima koji se bave ovom problematikom, osobito kada se radi o fiammingu, možete se odlučiti za stalni pristup, te se odlučiti za razne vrste degeneriranih sučelja, kao što su dijamantni dodaci i obroci. Vera Croce risultavano terminati entro il 1466, quando la confraternita aretina della Nunziata Commissionò a Piero uno stendardo con l'Annunciazione, nel cui contratto si faceva riferimento al ciclo ben riuscito, che aveva orientato la scelta sul pittore biturgense. Quello stesso anno Piero dipinse l'affresco u Maddalena nel Duomo di Arezzo. Gli affreschi vennero " triscoperti"a metà del XIX secolo, quando si risvegliò l'interesse verso Piero della Francesca partire dai viaggiatori gli studiosi inglesi.Il primo articolo in cui si acclamava Piero come artista di prim'ordine fu scritto nel 1858 da Austen Henry Layard nel Quarterly Review.Con la costruzione della prima linea ferroviaria po Arezzo meta degli anni sessanta dell'Ottocento, gli artisti inglesi, che già avevano ammirato il Battesimo di Cristo della Nacionalna galerija, a riversarono a vedere gli affreschi di Arezzo e di Sansepolcro, dove apprezzavano la "laicità"della sua nuova scienza prospettica e l'ispirazione che, secondo loro, derivava dall'arte greca, baluardo dei neoclassici.Lo stesso Edgar Degas visitò Arezzo, traendo ispirazione per opere come Semiramide alla costruzione di Babilonia, oggi al Museo d'Orsay, od iGiovani spartani alla Nacionalna galerija di Londra. Il primo critico moderno ad Occarsi di Piero della Francesca fu Adolfo Venturi nel 1911, seguito a breve da Roberto Longhi nel 1913 (Piero dei Franceschi e le origini della pittura veneziana), che ne deade un'originale rilettura attraverso Cézanne ⎆, nel quale riscontrava lo stesso "intervallarsi regolare di volumi regolari", u sceni dolazi la Verifica della Croce.Nel 1914 riprese l'accostamento nella Breve ma veridica storia della pittura italiana, parlando di straordinaria"sintesi tra la forma e il colore per prospettica", ripresa anche da Seurat G.Gli affreschi sono stati oggetto di diacolo lavoro di restauro terminato nel 1992.
  • Descrizione
Gli affreschi sono posti su tre živo sulle pareti laterali e sul fondo, senza alcuna intelaiatura architettonica. Le storie della Vera Croce sono pripovijeda dagli avnimenti della Genesi fino all'anno 628, quando il santo Crocifisso, dopo essere stato rubato, venne riportato a Gerusalemme.Le fonti delle Storie sono la Bibbia e la Legenda Aurea di Jacopo da Varagine, raccolta di agiografie estremamente popolare nel Medioevo i nel Rinascimento, scritta dal vescovo ligure tra il 1224-1250.Da un punto di vista iconografi Piero aveva a disposizione come modelli gli affreschi di Agnolo Gaddi nel coro di Santa Croce a Firenze, quenli di Cenni di Francesco nella cappella della Croce di Giorno della chiesa di San Francesco i Volterra e quelli di Masolino nella cappella di Sant'Elena nella chiesa di Santo Stefano a Empolichiesa in cui aveva lavorato anche il suo predecessore Bicci di Lorenzo): la scelta del soggetto i legata alla lunga tradizione di adorazione della Croce negli ordini francescani; la visione del Cristo sulla Croce da bi održao Francesco d'Assisi era stata infatti il ​​culmine della sua vita religiosa, premiandolo con il contrassegno delle celebri stimmate, la la prima volta nella storia cristiana. Prebacite se na početnu stranicu i kliknite ovdjealcune sono trattate individualmente), sia a livello iconograficoAdorazione della Croce e incontro di Salomone i la Regina di Saba, Sogno di Costantino, Battaglia di Costantino e Massenzio) .Egli inoltre ne si curò dell'andamento cronologico, privilegiando un kriteriji estetico-formale, che creasse effetti di simmetria, senza per questo impedire risposenze filosofico-teologiche tra scena che si fronteggiano.In alto ad esempio, sia nella parete sinistra che u quella di destra i rappresentata una scena all'aperto, mentre nel registro mediano si trovano zbog scene di corte su sfondo architettonico, e, u basso, zbog battaglie. Određena scena je antikvitet za testiranje i osposobljavanje za borbu protiv narkotika.
  • Elenco delle scene
Le scena je dostupna na svim stranicama u redoslijedu književnosti u pravom smislu riječi, kao što je npr.luneta), koji su zaslužni za to da se sredi centralne ai lati della finestra, fino alla parete destra, riprendendo poinel registro mediano e in quello inferiore con lo stesso ordine. L'ordine di lettura cronologico invece inizia nella lunetta destra e termina, ciclicamente, nella lunetta sinistra.
  • Esaltazione della Croce
  • Profeta Ezechiele
  • Profeta Geremia
  • Morte di Adamo
  • Ritrovamento delle tre croci e verifica della Croce
  • Tortura dell'ebreo
  • Sollevamento della Croce
  • Battaglia di Eraclio e Cosroè
  • Annunciazione
  • Sogno di Costantino
  • Vittoria di Costantino su Massenzio
Tražite dipinti vanno poi aggiunti altri affreschi di corredo (molto frammentari) dipinti da Piero e la sua bottega lungo lo spessore dell'arcone:
  • Sant'Agostino ( tsull'arco u basso a sinistra),
  • Sant'Ambrogio ( tsull'arco u basso a destra),
  • Cupido (piedritto sinistro in alto),
  • San Ludovico (piedritto sinistro al centro), t
  • San Pietro Martirepiedritto sinistro u basso),
  • Angelo ( tpiedritto destro in basso, la rimanente superficie del piedritto destro i completamente perduta).
Registrujte se u ovom slučaju, i zadržite pravo, da biste pronašli najrazličitije marmorne kuglice i da biste mogli da se odlučite za doradu. del San Francesco Bardi (XIII secolo), appeso sopra l'altare maggiore al centro della cappella.
  • Stile
Spesso Piero della Francesca unificò affreschi contigui, con il paesaggio che continuaSollevamento e Adorazione della Crocecon alt alt stmi le due, U općoj formi kompozitna vrijednost je srednja vrijednost, kao u primarnom klaviru i dimenzijama analognog i srednjeg stupnja. . Po zadatku i zbog profita, srednja škola, srednja iluminacija i dijeta, došli ste do proljetne verzije i spašeni.Di straordinario valore è la scena notturna del Sogno di Costantino, la prima veduta notturna pienamente uvjerljiv dell'arte europea prima di Caravaggio.

Pogledajte video: Piero della Francesca: A quiet revolutionary. National Gallery (Septembar 2021).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send