Spanish Artist

Francisco De Zurbarán | Barokni Era slikar ²

Pin
Send
Share
Send
Send



Francisco de Zurbarán **, (kršten 7. novembra 1598., Fuente de Cantos, Španija - umro 27. avgusta 1664. u Madridu), glavni slikar španskog baroka ** koji je posebno poznat po religijskim temama. Njegov rad karakterizira Caravaggesque ** naturalizam i tenebrizam, a drugi je stil u kojem je većina oblika prikazana u sjeni, ali nekoliko je dramatično osvijetljeno.

Zurbarán ** je naučio 1614-16 za Pedro Díaz de Villanueva u Sevilli (Seville), gdje je proveo veći dio svog života. Nijedno delo njegovog majstora nije preživelo, ali Zurbaranov najraniji poznati lik, Bezgrešno Začeće (1616), sugeriše da je bio školovan u istom naturalističkom stilu kao i njegov današnji Diego Velázquez ** Od 1617-1628 je živio u Llereni, blizu svog rodnog mesta; zatim se vratio u Sevillu, gdje se smjestio na poziv gradske korporacije. Godine 1634. posjetio je Madrid i naručio ga je Filip IV kako bi nacrtao seriju Herkulovih radova i dvije scene odbrane Kadiza, koji su bili dio ukrašavanja Dvorane Kraljevstva u palači Buen Retiro.Klanjanje kraljevima, iz serije naslikane za kartuzijanski manastir u Jerezu, potpisan je sa naslovom “Slikar kraljuI datiran 1638. godine, u kojoj je Zurbarán ukrasio ceremonijalni brod koji je kralj predao gradu Sevilji. Slike za Buen Retiro su jedine kraljevske komisije i jedine mitološke ili istorijske teme Zurbarana koje su poznate. Njegov kontakt sa sudom imao je mali uticaj na njegovu umetničku evoluciju; tokom svog života ostao je provincijski umjetnik i bio je izvanredan slikar religijskog života. Godine 1658. Zurbarán se preselio u Madrid.


Zurbaranov osobni stil je već formiran u Sevilli do 1629. godine, a njegov razvoj je vjerovatno stimuliran ranim djelima Velázqueza ** i djelima José de Ribera **. To je bio stil koji je dobro poslužio portretiranje i mrtva priroda, ali je pronašao svoj najkarakterističniji izraz u svojim religijskim predmetima. Uistinu, Zurbaran koristi naturalizam uvjerljivije od drugih eksponenata za izraz intenzivne religiozne pobožnosti. Njegovi apostoli, sveci i monasi obojeni su gotovo skulpturalnim modeliranjem i naglaskom na sitnice njihove haljine koje daju istinitost njihovim čuda, vizijama i ekstaze. Ova osebujna kombinacija realizma i religiozne senzibilnosti u skladu je sa smjernicama kontrareformacije za umjetnike koje je izložio Trentski savjet (1545-63Zurbaranova umjetnost bila je popularna kod monaških redova u Sevilli i susjednim provincijama, a za mnoga velika ciklusa primao je provizije. Od njih, samo legende o sv. Jeronimu i hieronimitskim monasima (1638-39) koji ukrašavaju kapelu i sakristiju manastira Hieronymite u Guadalupe su ostali na licu mjesta. Malo se zna o njegovoj proizvodnji 1640-ih, osim oltarne slike u Zafri (1643-44) i zapisi o velikom broju slika namijenjenih Limi, Peru (1647).
Do 1658. godine i stil i sadržaj Zurbaranovih slika doživjeli su promjenu koja se može pripisati utjecaju Bartoloma Estebana Murilla **. U svojim kasnim predanim slikama, kao što su Sveta porodica i Bezgrešno začeće (1659 i 1661), figure su postale idealizovanije i manje čvrste u formi, a njihovo izražavanje religioznih emocija narušeno je sentimentalnošću. Zurbarán je imao nekoliko sljedbenika čija su djela bila zbunjena sa njegovim. | © Encyclopædia Britannica, Inc.
































Zurbarán **tℎurbℎarànFrancisco, Francisco- Pittore (Fuente de Cantos, Badajoz, 1598 - Madrid 1664). Fu l'artista che meglio seppe rappresentare la religiosità controriformista della Chiesa spagnola del 17 ° secolo.Profondamente religioso, Z. rimase personalità singolare e appartata. Nella sua vasta produzione di soggetti sacri, le figura assurgono a simboli di intensa spiritualità (dipinti per il convento di S. Pablo el Real di Siviglia, narudžba za 1626, o sparsi u chiese e musei della città; serie delle sante, 1639-45, u varijanti musei europei). Nella fase finale della sua attività si dedicò alla natura morta, che rese in modi estremamente moderni.
  • Vita ed Opere
Studiò pittura a Siviglia. Nel 1616 firmò un'Immacolata ( tBilbao, kol. Valdés), e nello stesso periodo strinse amicizia con Velázquez entrando u dimestichezza con gli ambienti raffinati delta città: ma mentre Velázquez divenne il pittore di corte della Spagna del sec. 17º, Z. fu il pittore dello spirito religioso e della Chiesa.Nel 1617, sposatosi, ai ad abitare a Llerena, dove risiedette fino al 1628, nastavlja se ad avere tuttavia contatti con l'ambiente sivigliano, come testimonia la Commissione1626) dei dipinti per il convento di San Pablo el Realora parrocchiale de la Magdalena); dei ventuno dipinti Commissionatigli ne rimangono zbog nella chiesa della Magdalena (Guarigione del beato Reginaldo d'Orléans i Apparizione della Vergine al monaco di Soriano), Tre nel Museo provincial de bellas artes di Siviglia (S. Ambrogio, S. Gerolamo, S. Gregorio) e uno (Cristo crocifisso) nell'Art Institute of Chicago.Postoji vrhunski rivelano, nelle caratteristiche costanti di porre le figure u primo klavir, di strutturare lo spazio pittorico secondo direttrici ortogonali e più spesso diagonali, nell'uso del contrasto fra luci e ombre che contribuisce a isolare le lik dal contesto ambientale, le sue complesse componenti culturali, che vanno dalla pittura goticaangolosità e incisività del panneggio), all'arte dei manieristi fiamminghi attivi a Siviglia intorno al 1550 (Kampanja, Sturm), e parte all'incipiente barocco di Mohedano, Sanchez Cotán, Vázquez, Pachedo.Invitato dalla città di Siviglia nel 1628 a stabilire lì la sua residenza, Z. vi si trasferì con la sua famiglia (la seconda moglie e i figli) e otto aiutanti per faree fronte all numerosissime Commissioni affidategli soprattutto da ordini monastici: doprinos quattro tele alla decorazione del collegio di San Buenaventura, inizialmente affidata a Herrera il Vecchio (Visita di s. Tommaso a s. Bonaventura, konzerva ne Musei di Berlino e distrutta durante un bombardamento nel 1945; S. Bonaventura in preghiera, Dresda, Gemäldgalerie; S. Bonaventura i Concilio di Lione e Funerali di s. Bonaventura, Parigi, Louvre; tutte datate 1629) .Sempre nel 1629 il Conventiono della Trinidad Calzada gli Commissionò un retablo di cui rimangono soltanto una Natività della VergineLos Angeles, Univerzitet Princeton) e una Vergine bambina con i santi Gioacchino e AnnaFirenze, kol. privPer la Merced Calzada, oltre al ciclo delle storie di s. Pietro Nolasco, fondatore dell'ordinein parte conservate al Prado) e a una serie di ritratti di monaci mercedari / mercedariin parte a Siviglia, Museo provincial, parte a Madrid, Academia de San Fernardo, ecc.), Z. dipinse il Beato SerapioneHartford, Wadsworth Atheneum), una delle sue opere più intenzivna. Ancora lavorò per il Colegio de Santo Tomás t1631; Apoteosi di s. Tommaso d'Aquino, Siviglia, Museo provincial), po kolekciji San Alberto (1630-33) sem semper a questo periodo intensissimo appartengono la serie degli apostoliLisbona, Museu nacional de arte antiga), i dipinti za Nuestra Señora de las Cuevas a Triana (Madonna dei certosini e S. Ugo al refettorio dei Certosini, Siviglia, Museo provincial(1634), a iz Madrida je došlo do raspadanja u Buen Retiro koji je bio na čelu Veleskeza, što je dovelo do toga da se upusti u karijeru.Fatiche di Ercole i Difesa di Cadice konzervirani al Prado, oltre alla perduta Liberazione dell'isola di S. Martino) .Il soggiorno madrileno, con la possibilità di studiare nelle zbirke reali soprattutto la pittura fiamminga e quella veneta, doprinos i arricchire e rendere più articolata la pittura di Z., do testimoniano il ciclo per la certosa di Jerez1638-39, muzej Grenoble e di Cadice), e quello per il monastero dei gerosolimitani di Guadalupe (1638-39).
Rimasto nuovamente vedovo nel 1639, bez rizika l'anno dopo, ma entrò u un periodo di crisi profonda che i biografi ne sanno se attribuire a ragioni interiori, a malattie, o al fatto che era intanto sorto sulla scena artistica spagnola l'astro di Murillo **; zadatak crisi si riflesse nella pittura dell'artista, la sua attività si fece scarsa (po prvi put dodijeli povjerenstvo za vjersku religiju u Nuovo Mondo) e nelle ultime opere i nota uno sforzo di avvicinarsi ai modi di Murillo ** (Sacra Famiglia; Immacolata, Budimpešta, Museo; ecc.U 1640. od 1650. godine do 1658. godine u Madridu se nalazi Madrid, koji je ujedno bio i jedan od najvećih svjetskih vlasnika, koji je dao svoj doprinos i bio je neprikladan. Izolacija izrađena od strane stručnjaka, koja se bavila pitanjem, je opera: religiozna umjetnost, religija i umjetnost, kao i dječji slatkiš.cfr. la serie di sante del 1639-45, sparse in vari musei d'Europa e d'America: nonostante lo sfarzo delle sete, la ricchezza dei colori i dei contrasti e l'ambientazione profana, il peso della loro realtà interiore supera ogni esteriorità e ne fa immagini di spiritualità intensa) .Moderne sono la sua concezione della natura morta, che si risolve in una ricerca di volumi, ottenuti izolando e raggruppando gli oggetti (si vedano i pani e il vasellame nel S. Ugo al refettorio di Triana, la mela cotogna i libro sulla finestra nel ritratto del padre González de Illescas, nel ciclo di Guadalupe, la Natura morta, 1633, Pasadena, Norton Simon Museum, nella coll. Contini Bonacossi), e la sensibilità con cui coglie i particolari della vita quotidiana (Maria bambina, 1631 circa, New York, Metropolitan Museum, San Pietroburgo, Ermitage) .Il figlio JuanLlerena 1620 - Siviglia 1649) sembra si sia dedicato soprattutto alla natura morta. | © Treccani

Pin
Send
Share
Send
Send